Santorini Biennale: we were there

di Claudia Pajewski per DROME magazine, gennaio 2013

Lo scorso dicembre lʼIndependent ha pubblicato un articolo sulla Biennale dʼArte Contemporanea di Santorini chiamando in causa il direttore dellʼevento, tale Kikos Papadopoulos, come principale responsabile di una serie di gravi mancanze gestionali. Secondo alcune dichiarazioni di curatori e artisti riportate dal quotidiano britannico, molte opere non sarebbero state restituite, alcune sarebbero state danneggiate da agenti atmosferici e i curatori non sarebbero stati pagati. (more…)

We Folk! Drodesera 2012: il report

di Claudia Pajewski per DROME magazine, agosto 2012

In Natura è così. Ogni specie ha la sua altitudine, latitudine e longitudine necessaria. Lo scorrere dell’acqua tra le rocce del fiume Sarca è la dogana tra il resto del mondo e il quadrato magico della Centrale idroelettrica di Fies. Nascosta nelle gole montuose del Trentino, tra coltivazioni di uva e meleti, seduce al primo sguardo per la sua sintesi di elementi naturali. Nelle armonie generali dellʼevento, questi non sono affatto dettagli trascurabili. (more…)

Zoo School, horror all’italiana

di Claudia Pajewski per Repubblica XL n. 70 – Ottobre 2011

Quale studente non vorrebbe la propria scuola trasformata in un set di cinema horror? Siamo a Settimo Torinese, cittadina industriale alle porte di Torino. L’istituto tecnico “Galileo Ferraris” è un lungo serpentone in cemento armato, simile per forme e colori alle fabbriche che circondano la zona. Angelo Sabot, docente cocainomane, si aggira in stato confusionale per i corridoi deserti. (more…)

Il Teatro feroce di Ricci/Forte

di Claudia Pajewski per Repubblica XL (web) – Ottobre 2011

I festival li vietano ai minori di diciotto anni. Svenimenti e malori tra il pubblico sono all’ordine del giorno. È un mondo di adolescenze senza più sogni né speranze quello di Stefano Ricci e Gianni Forte, la coppia più discussa e richiesta del teatro di ricerca italiano. Un tempo autori di fiction televisive mainstream, oggi la loro compagnia riempie le platee di giovani e giovanissimi mettendo in scena violenze fisiche e psicologiche, consumismi compulsivi, solitudini corali e sessualità disperate. (more…)

Artificial Kid. Cronache rap dall’Aquila

di Claudia Pajewski per Repubblica XL (web) – Aprile 2011

E’ la regola. Solo accompagnati da una divisa in servizio. Solo con un pezzo di carta firmato. Le ordinanze vietano di entrare. A più di due anni dal terremoto L’Aquila è ancora una Zona Rossa permanente. Come nel capolavoro di Tarkovskij del 1979, anche qui oggi esistono gli stalker: liberi corpi che entrano senza chiedere permessi. (more…)

Voci dal Cratere

di Claudia Pajewski per Repubblica XL n. 54 – Aprile 2010

L’Aquila 2010 a un anno dal terremoto e dalle sue 308 vittime. La ricostruzione non è mai iniziata. Migliaia di persone vivono ancora negli alberghi, anche a centinaia di chilometri dalla città. Sono state costruite 19 New Town nella campagna circostante, sobborghi antisismici senza servizi né punti d’incontro. (more…)

Intervista: Carmen Consoli

di Claudia Pajewski per Repubblica XL n.49 Ottobre 2009

«Penso che a tutto ci sia una spiegazione. Cerco di essere saggia, di non fermarmi al dogma, accettando il fatto che esistano cose inspiegabili che conosceremo domani, e qualcosa di mistico che non potremo comprendere mai».  Può capitare nelle persone creative una congiunzione degli opposti tra percezione della realtà e produzione artistica. (more…)

Alla scoperta del gusto italiano

3e32.com – media indipendente L’Aquila – Gennaio 2010

Berlusconi sceglie l’Aquila come prima visita del 2010. La locale TvUno riporta che nella notte sono state cancellate le scritte sui muri contro Governo e Protezione Civile. Il set ora è impeccabile. Per gli italiani L’Aquila è ormai rappresentata da una serie di incomprensibili acronimi: musp, C.A.S.E, map. Mentre la vera città giace ancora tra le macerie, chiusa anche alla vista degli aquilani, (more…)

L’assedio a 100 km da Roma

Introduzione al cd del festival no-profit “Ladyfest Roma 2009″

Ogni Ladyfest è per sua natura legata al concetto di no-profit. Un esperimento che permette di oltrepassare l’interesse individuale verso un obiettivo comune di confronto e sperimentazione artistica, azionando dinamiche cariche di potenziale innovativo. (more…)

Intervista: Peaches

di Claudia Pajewski per Repubblica XL n. 46 – Giugno 2009

A più di due anni di distanza da Impeach My Bush, album del 2006, mi trovo a parlare con Peaches del suo nuovo lavoro I Feel Cream su una panchina qualunque di una Berlino assolata e primaverile. Il disco è uscito a maggio per la XL Recordings, la stessa etichetta di Beck, Radiohead, Sigur Ros e M.I.A. solo per citarne alcuni. (more…)